Salviamo le farfalle d’Italia

Salviamo le farfalle d'Italia

 

Friend of the Earth, in collaborazione con l’Associazione Polyxena organizzano un press tour che si svolgerà nei giorni 1 e 2 luglio 2017 in Puglia.

 

Programma

Il 1° luglio alle ore 16:00 sarà possibile effettuare una visita guidata al giardino botanico Lama degli Ulivi e a Farfalia, la Casa delle Farfalle a Monopoli (BA). Saranno presenti all’evento i ricercatori della Butterfly Week e di Polyxena che condivideranno le loro esperienze di ricerca sul campo e strategie di conservazione delle farfalle e dei loro habitat. Friend of the Earth presenterà i suoi progetti di conservazione della biodiversità.

Il 2 luglio alle ore 10:00 circa avverrà la liberazione delle farfalle allevate nella Casa delle Farfalle presso il Parco Regionale delle Dune Costiere a Ostuni (BR). Saranno forniti esempi di campionamento e monitoraggio delle farfalle.

 

Salviamo le Farfalle d’Italia. Ripopolamento di specie in pericolo
Un progetto di Friend of the Earth con la collaborazione scientifica di Polyxena

In Italia sono presenti più di 280 specie di farfalle diurne, più che in qualsiasi altra nazione d’Europa. Purtroppo, diversi fattori, tra i quali la sottrazione ed il degrado degli habitat, minacciano la loro sopravvivenza.

Friend of the Earth, organizzazione per la certificazione di prodotti da agricoltura sostenibile, sviluppa, con la collaborazione scientifica dell’Associazione Polyxena un progetto di conservazione delle farfalle italiane in pericolo di estinzione. Il progetto consiste nella riproduzione ex-situ di alcune specie, in una ‘Casa delle Farfalle’ vicino a Monopoli, in maniera di favorirne le chance di sopravvivenza e la reintroduzione in natura in aree consone alle loro esigenze.

Friend of the Earth inoltre sensibilizza il pubblico sul tema attraverso il coinvolgimento e la partecipazione ad un primo censimento italiano delle farfalle.

 

Il progetto

L’associazione Polyxena è nata nel 2009 con l’obiettivo di promuovere e tutelare la biodiversità attraverso la ricerca scientifica, l’educazione ambientale e il turismo sostenibile. Dal 2011 è partner per l’Italia della Butterfly Conservation Europe, network europeo per la tutela delle farfalle e dei loro habitat, fondato dal celebre documentarista inglese della BBC David Attenborough.

Nel giugno del 2016, l’Associazione Polyxena ha aperto “Farfalia”, la Casa delle Farfalle, i cui obiettivi sono quelli di incrementare le conoscenze su alcune specie di farfalle autoctone in via di estinzione, individuare gli elementi di minaccia e trovare misure di protezione adeguate per evitarne la scomparsa, fornendo uno strumento innovativo per l’educazione ambientale.

Il progetto di Friend of the Earth con la collaborazione scientifica di Polyxena ha come importante obiettivo di sperimentare l’allevamento di specie minacciate come Zerynthia polyxena e Melanargia arge per il rilascio in natura, presentando un importante potenziale applicativo in futuri progetti di ripopolamento. Infatti, le farfalle allevate saranno in parte liberate in ambienti adatti alla loro presenza, in parte resteranno nella struttura per garantire il susseguirsi delle generazioni nel tempo.

La Casa delle Farfalle consiste in una struttura di 90 m2 dove al suo interno è ricreato un habitat a macchia mediterranea, ideale per la riproduzione di farfalle autoctone. La struttura è progettata per proteggere piante e farfalle da predatori, parassiti ed agenti atmosferici e per impedire la fuga di bruchi e farfalle.

Il popolamento iniziale è stato effettuato con esemplari allo stadio larvale, minimizzando l’impatto sulle popolazioni campionate. Le specie considerate comprendono sia quelle più comuni, sia specie minacciate a livello europeo a causa di minacce quali la sottrazione e la frammentazione degli habitat, i cambiamenti di uso del suolo o i cambiamenti climatici.

Durante l’attività di campionamento sono stati raccolti dati per il monitoraggio delle popolazioni.

Ad oggi, sono state ospitate circa 27 specie diverse di farfalle, a differenti stadi di sviluppo. Molte di queste specie, tra cui esemplari di Gonepteryx cleopatra, Artogeia rapae, Papilio machaon, Pieris brassicae, hanno completato il loro intero ciclo vitale all’interno della Casa.

Oltre a fornire valido supporto alla ricerca scientifica per fornire una conoscenza la più accurata possibile dei lepidotteri della Puglia, questo progetto prevede anche la divulgazione ambientale con il coinvolgimento dei cittadini, attraverso il primo censimento delle farfalle italiane.

“Le farfalle sono un importante indicatore della salute dell’ambiente: la diminuzione del loro numero va combattuta con progetti come questi, volti alla salvaguardia dell’equilibrio degli ecosistemi.“ afferma Paolo Bray, direttore e fondatore di Friend of the Earth. “Ognuno di noi può aiutare l’ambiente con delle scelte di consumo sostenibile, scegliendo prodotti certificati Friend of the Earth, e con un coinvolgimento attivo in progetti di conservazione”.

Chiunque può contribuire al primo censimento di farfalle in Italia, fotografando le farfalle avvistate ed inviandole a info@friendoftheearth.org o via whatsapp a +39 3441580067 o +39 3485650306. Gli avvistamenti verranno catalogati ed inseriti nella mappa delle farfalle. Il servizio è totalmente gratuito ed assicura la confidenzialità. Il censimento delle farfalle consentirà di sensibilizzare le amministrazioni locali relativamente all’esigenza di tutelare il territorio.

Per approfondire il progetto, è possibile visionare il video ufficiale del progetto a questo link.

 

Per ulteriori informazioni contattare:

Carla Rubino, addetta alla comunicazione Friend of the Earth.
Email: communications@friendoftheearth.org
Tel. : +39 02 83 59 315
Skype: communicationfos_1

 

Friend of the Earth, in collaborazione con l’Associazione Polyxena organizzano un press tour che si svolgerà nei giorni 1 e 2 luglio 2017 in Puglia.

 

Programma

Il 1° luglio alle ore 16:00 sarà possibile effettuare una visita guidata al giardino botanico Lama degli Ulivi e a Farfalia, la Casa delle Farfalle a Monopoli (BA). Saranno presenti all’evento i ricercatori della Butterfly Week e di Polyxena che condivideranno le loro esperienze di ricerca sul campo e strategie di conservazione delle farfalle e dei loro habitat. Friend of the Earth presenterà i suoi progetti di conservazione della biodiversità.

Il 2 luglio alle ore 10:00 circa avverrà la liberazione delle farfalle allevate nella Casa delle Farfalle presso il Parco Regionale delle Dune Costiere a Ostuni (BR). Saranno forniti esempi di campionamento e monitoraggio delle farfalle.

 

Salviamo le Farfalle d’Italia. Ripopolamento di specie in pericolo
Un progetto di Friend of the Earth con la collaborazione scientifica di Polyxena

In Italia sono presenti più di 280 specie di farfalle diurne, più che in qualsiasi altra nazione d’Europa. Purtroppo, diversi fattori, tra i quali la sottrazione ed il degrado degli habitat, minacciano la loro sopravvivenza.

Friend of the Earth, organizzazione per la certificazione di prodotti da agricoltura sostenibile, sviluppa, con la collaborazione scientifica dell’Associazione Polyxena un progetto di conservazione delle farfalle italiane in pericolo di estinzione. Il progetto consiste nella riproduzione ex-situ di alcune specie, in una ‘Casa delle Farfalle’ vicino a Monopoli, in maniera di favorirne le chance di sopravvivenza e la reintroduzione in natura in aree consone alle loro esigenze.

Friend of the Earth inoltre sensibilizza il pubblico sul tema attraverso il coinvolgimento e la partecipazione ad un primo censimento italiano delle farfalle.

 

Il progetto

L’associazione Polyxena è nata nel 2009 con l’obiettivo di promuovere e tutelare la biodiversità attraverso la ricerca scientifica, l’educazione ambientale e il turismo sostenibile. Dal 2011 è partner per l’Italia della Butterfly Conservation Europe, network europeo per la tutela delle farfalle e dei loro habitat, fondato dal celebre documentarista inglese della BBC David Attenborough.

Nel giugno del 2016, l’Associazione Polyxena ha aperto “Farfalia”, la Casa delle Farfalle, i cui obiettivi sono quelli di incrementare le conoscenze su alcune specie di farfalle autoctone in via di estinzione, individuare gli elementi di minaccia e trovare misure di protezione adeguate per evitarne la scomparsa, fornendo uno strumento innovativo per l’educazione ambientale.

Il progetto di Friend of the Earth con la collaborazione scientifica di Polyxena ha come importante obiettivo di sperimentare l’allevamento di specie minacciate come Zerynthia polyxena e Melanargia arge per il rilascio in natura, presentando un importante potenziale applicativo in futuri progetti di ripopolamento. Infatti, le farfalle allevate saranno in parte liberate in ambienti adatti alla loro presenza, in parte resteranno nella struttura per garantire il susseguirsi delle generazioni nel tempo.

La Casa delle Farfalle consiste in una struttura di 90 m2 dove al suo interno è ricreato un habitat a macchia mediterranea, ideale per la riproduzione di farfalle autoctone. La struttura è progettata per proteggere piante e farfalle da predatori, parassiti ed agenti atmosferici e per impedire la fuga di bruchi e farfalle.

Il popolamento iniziale è stato effettuato con esemplari allo stadio larvale, minimizzando l’impatto sulle popolazioni campionate. Le specie considerate comprendono sia quelle più comuni, sia specie minacciate a livello europeo a causa di minacce quali la sottrazione e la frammentazione degli habitat, i cambiamenti di uso del suolo o i cambiamenti climatici.

Durante l’attività di campionamento sono stati raccolti dati per il monitoraggio delle popolazioni.

Ad oggi, sono state ospitate circa 27 specie diverse di farfalle, a differenti stadi di sviluppo. Molte di queste specie, tra cui esemplari di Gonepteryx cleopatra, Artogeia rapae, Papilio machaon, Pieris brassicae, hanno completato il loro intero ciclo vitale all’interno della Casa.

Oltre a fornire valido supporto alla ricerca scientifica per fornire una conoscenza la più accurata possibile dei lepidotteri della Puglia, questo progetto prevede anche la divulgazione ambientale con il coinvolgimento dei cittadini, attraverso il primo censimento delle farfalle italiane.

“Le farfalle sono un importante indicatore della salute dell’ambiente: la diminuzione del loro numero va combattuta con progetti come questi, volti alla salvaguardia dell’equilibrio degli ecosistemi.“ afferma Paolo Bray, direttore e fondatore di Friend of the Earth. “Ognuno di noi può aiutare l’ambiente con delle scelte di consumo sostenibile, scegliendo prodotti certificati Friend of the Earth, e con un coinvolgimento attivo in progetti di conservazione”.

Chiunque può contribuire al primo censimento di farfalle in Italia, fotografando le farfalle avvistate ed inviandole a info@friendoftheearth.org o via whatsapp a +39 3441580067 o +39 3485650306. Gli avvistamenti verranno catalogati ed inseriti nella mappa delle farfalle. Il servizio è totalmente gratuito ed assicura la confidenzialità. Il censimento delle farfalle consentirà di sensibilizzare le amministrazioni locali relativamente all’esigenza di tutelare il territorio.

Per approfondire il progetto, è possibile visionare il video ufficiale del progetto a questo link.

 

Per ulteriori informazioni contattare:

Carla Rubino, addetta alla comunicazione Friend of the Earth.
Email: communications@friendoftheearth.org
Tel. : +39 02 83 59 315
Skype: communicationfos_1